Pompa di calore

La pompa di calore è un apparecchio dotato di un buon funzionamento, migliore delle resistenze elettriche.

Non sempre però si ha un risparmio economico, infatti le ore di uso della pompa di calore nel periodo invernale sono una parte perché il costo va diviso per tutti i 365 giorni dell’anno, per cui i costi dell’energia sono alti e la convenienza viene a mancare.

Mentre l’uso della climatizzazione ambientale tutto l’anno con l’impiego della pompa di calore reversibile, è un sistema più conveniente economicamente.

La pompa di calore elettrica è uno strumento termico che riesce a trasferire calore da un corpo a bassa temperatura ad un altro più caldo.

Il principio fu ideato da Kelvin, essa può raffreddare e riscaldare ambienti pompando calore per entrambe le funzioni.

Le pompe di calore utilizzate per il riscaldamento, permettono di usare varie fonti di energia naturali e di scarto, apportando un calore alto con un lavoro meccanico.

Siccome fornisce un’ energia maggiore di quella usata per farla funzionare è utile conoscere il suo funzionamento.

La pompa di calore trasporta energia termica da un luogo freddo ad uno caldo, per ottenere ciò necessita un lavoro esterno, come pure per l’acqua, per salire da un punto basso ad uno alto serve una pompa idraulica con una potenza proporzionata al dislivello.

Anche la pompa di calore deve avere una potenza proporzionata al dislivello termico; negli apparecchi a calore elettrici a compressione la potenza coincide con il motore che muove il compressore.

Nella pompa con il ciclo a compressione del vapore può funzionare con un motore endotermico a combustibile.

Il funzionamento della pompa di calore prevede quattro operazioni svolte in un ciclo con le seguenti fasi:

Ci sono varie tipologie di pompe di calore:

Il limite di questi strumenti è che non forniscono calore o temperature al di sopra dei 60°C.

La resa energetica teorica della pompa di calore è il COP (coefficiente di prestazione).

Altra classificazione delle pompe di calore può essere fatta in base alla tipologia di fonti termiche che utilizzano per il loro funzionamento.